Marco Cicolini

Marco Cicolini

Direttore Artistico, Operatore Culturale

Dopo il diploma di maturità, durante il quale, nel 2010, ha pubblicato una raccolta di Poesie intitolata In Chiostri Selva
ggi con la casa editrica Albatros|Il Filo, nel 2011 intraprende gli studi universitari in Filosofia presso l’Alma Mater Studiorum a Bologna e parallelamente coltiva la passione per la fotografia che lo porterà a collaborare con SpazioLabo’ Centro di Fotografia a Bologna partecipando all’organizzazione di mostre Fotografiche. Nel 2012 idea e coordina per tre anni il progetto JAMU, campagna autogestita di salvaguardia ambientale e territoriale in Calabria e in coll. con Legambiente Reggio Calabria Onlus. Nel settembre 2014 si trasferisce a Lyon per sei mesi per portare avanti il suo progetto di tesi magistrale, rientra a Bologna e collabora con UrbanCenter affiancandolo nello sviluppo e lo svolgimento del progetto Collaborare è Bologna, progetto finalizzato a creare una mediazione tra le istituzioni e i quartieri della città. Nel luglio 2016 consegue la laurea Magistrale in Scienze Filosofiche con una tesi di Estetica Contemporanea intitolata La struttura dell’esperienza quotidiana: processi estetici del gioco sociale. Subito dopo la laurea lavora per 6 mesi presso la SuperPrint Editoriale come Tecnico dei servizi fieristico congressuali. Dal 2017 è presidente dell’associazione InSensi, associazione di attivazione culturale con la quale organizza tutte le estati “Sguardi Italiani” una rassegna di cinema italiano sotto le stelle. Dal 2018 è fondatore e direttore artistico di Artinvita – Festival Internazionale degli Abruzzi assieme ad Amahì Camilla Saraceni.

Nel dicembre 2018 approfondisce la sua esperienza nell’ambito dell’impresa culturale e creativa frequentando un corso per Ecipar Bologna in Fundrising per la produzione cinematografica.

 

Top