Mathieu Touze’

Mathieu Touze’

Regista, Coreografo, Attore

 

Dopo molti anni di studi teatrali e di diritto amatoriale, è entrato al Conservatorio Regionale di Poitiers per perseguire una pratica più intensa. Dopo aver superato i tre cicli, è entrato nella Scuola Dipartimentale di Teatro dell’Essonne. Allo stesso tempo, ha superato l’esame CAPA ed è diventato avvocato presso l’Ordine degli avvocati di Parigi. Nel 2013, ha iniziato la formazione in Filosofia, Storia dell’Arte e Letteratura presso l’Università di Paris X – Nanterre. Ha lavorato, tra gli altri, con Jean-Pierre Berthomier, Agnès Delume, Anne Théron, Jacques David, Anne Monfort, Antoine Caubet, Christian Jehanin, e ha diretto L’Avare de Molière (Festival delle federazioni delle case rurali, festival del francese -speaking coast), On ne badine pas avec l’amour de Musset, Madame Sans-Gêne di Victorien Sardou e Emile Moreau (Prix Défi Jeune, Prix MSA, con il sostegno dell’Associazione dei sindaci di Francia, Crédit Agricole e delle autorità nazionali e regionali federazione delle case rurali) e L’Imprésario di Michel Moulin. Direttore artistico del Collettivo Rêve Concret, creato nel 2012, ha presentato nel 2014 una messa in scena di Around my stone, it will not be night, e nel 2016 adatta Un Garçon d’Italie di Philippe Besson a Théâtre Ouvert. Lo spettacolo ha vinto il premio per l’adattamento, il premio per le prestazioni femminili e il premio per le prestazioni maschili al Rideau Rouge Festival. Nel 2019 ha diretto LAC di Pascal Rambert nell’ambito dell’Étrange Cargo Festival alla Ménagerie de verre. Da gennaio 2020 dirige, con Édouard Chapot, il Théâtre 14 di Parigi e offre un programma impegnato e innovativo, che unisce artisti riconosciuti (Pascal Rambert, tg STAN o Alain Françon) e compagnie emergenti. Il Théâtre 14 è il primo teatro a riaprire, a giugno 2020, per offrire uno spettacolo per bambini, Lei non è una principessa, lui non è un eroe di Magali Mougel, diretto da Johanny Bert. A luglio 2020, Mathieu Touzé sta organizzando il ParisOFFestival al Théâtre 14 per sostenere le piccole compagnie che si sarebbero esibite al Festival d’Avignon. A lui sono dedicati diversi articoli sulla stampa, in particolare su Le Monde e Les Inrockuptibles. Nel marzo 2021 ha presentato Une Absence de Silence, tratto dal romanzo di Olivia Rosenthal Cosa fanno le renne dopo Natale? alla Ménagerie de Verre. Lo spettacolo è stato ricreato a luglio 2021, in Italia, nell’ambito del festival Artinvita. 

Top